testata.png



BIOMASSE:

Tali impianti utilizzano come fonte energetica primaria la Biomassa Vegetale proveniente da coltivazioni arboree (pioppo o altre specie da short rotation forestry, residui e scarti derivanti dalla manutenzione del verde o processi industriali) o, in prospettiva, erbacee (fibra, mais, paglie di cereali o altri residui della coltivazione intensiva tradizionale, opportunamente trinciati e/o pellettati), viene poi sottoposta a gassificazione mediante un processo di combustione a basso contenuto di ossigeno. Il risultato di tale processo chimico e un gas (syngas) combustibile composto principalmente da monossido di carbonio (CO), idrogeno (H2), metano (CH4), anidride carbonica (CO2) e azoto (N2).

Il processo di gassificazione permette di ottenere a partire da biomassa vegetale e mediante una combustione a basso contenuto di ossigeno un prodotto intermedio, il syngas, da utilizzarsi come combustibile all’interno di un motore endotermico a ciclo Diesel.

L’impianto e composto dalle seguenti sezioni in successione:
• Trattamento, stoccaggio e caricamento della biomassa;
• Essiccatoio e sistema di carico;
• Modulo di gassificazione (reattore e sistema di raffreddamento e pulizia dei gas);
• Gruppo Co-generatore (produzione di acqua calda ed elettricitą);
• Quadro elettrico comando e controllo;
• Quadro di parallelo rete elettrica;
• Sistema di raccolta della carbonella (scarti).

pie.png